BANGLADESH
Mostra l'articolo per intero...
 
Bangladesh: il governo Hasina si attiva per garantire la stabilità politica ed economica in vista delle prossime elezioni (7)
 
 
Dacca, 06 nov 2018 12:37 - (Agenzia Nova) - All’inizio di quest’anno il sito d’informazione indiano “The Wire” ha dedicato una inchiesta alla sparizione di Hasam, attribuendo il suo rapimento a una “agenzia governativa”: in meno di 24 ore, il governo bengalese ha reagito oscurando l’accesso al sito web di “The Wire” sul territorio nazionale. In passato il governo della Lega Awami aveva già bloccato la pubblicazione di inchieste su abusi delle autorità statali da parte di media stranieri. Nel maggio 2017, ad esempio, Dacca aveva bloccato l’accesso a Swedish Radio dopo la pubblicazione di un articolo su un alto ufficiale del Battaglione di azione rapida bengalese; nell’articolo, l’ufficiale affermava che il reparto dell’Esercito bengalese è coinvolto in uccisioni extragiudiziali in tutto il paese. Dacca nega qualunque forma di censure sui media; il ministro dell’Informazione, Hasanul Haq Inu, ha dichiarato che nel paese vige la libertà di stampa e che il governo ha una politica di non intervento sull’informazione. Il Bangladesh, tuttavia, figura al 146mo posto nell’ultima edizione del World Press Freedom Index. (segue) (Inn)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..