SPECIALE DIFESA
 
Speciale difesa: Lavrov, Russia risponderà a ritiro Usa da Trattato Inf
Mosca, 20 mag 15:00 - (Agenzia Nova) - La Russia non dispiegherà missili a medio e corto raggio in aree in cui non appariranno sistemi analoghi: lo ha affermato il ministro degli Esteri russo, Sergej Lavrov, ad Helsinki per la riunione ministeriale del Consiglio d'Europa. "Riguardo alle conseguenze del ritiro degli Stati Uniti dal Trattato sui missili a medio e corto raggio, il presidente Putin ha chiaramente delineato la nostra posizione: agiremo in modo speculare. Ora gli Stati Uniti hanno sospeso la loro partecipazione ed annunciato il proprio ritiro", ha dichiarato Lavrov, ricordando che le mosse di Mosca saranno speculari a quelle di Washington, in linea con quanto affermato dal presidente. "Nessuno vuole in Europa una ripetizione della storia che ha portato alla firma del relativo trattato. Sottolineiamo ancora una volta che non siamo pronti a distribuire nulla di questa categoria di armi nelle regioni in cui i sistemi di produzione statunitensi non appariranno", ha aggiunto il ministro russo, sottolineando che le armi nucleari Usa si trovano già sul territorio di cinque stati europei e "come parte delle attività nucleari congiunte della Nato, il personale militare di stati non nucleari viene addestrato ai metodi di gestione di tali armi". "Questa è una violazione diretta e grave del trattato sulla non proliferazione di queste armi, a cui prestiamo sempre attenzione", ha aggiunto Lavrov. (Rum)
 
 
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..