CINA
 
Cina: taglio dell'Iva ha avvantaggiato le imprese di importazione
Pechino, 20 mag 06:57 - (Agenzia Nova) - Le imprese cinesi di importazione hanno visto ridursi il loro carico fiscale ad aprile, a seguito dell’abbassamento delle aliquote Iva decretato da Pechino per alleggerire ulteriormente la pressione fiscale sulle imprese. Lo riferisce la stampa cinese. A partire dal primo aprile, i contribuenti cinesi precedentemente soggetti all'aliquota Iva del 16 per cento sulle loro importazioni godono invece di un'aliquota Iva del 13 per cento, mentre quelli che erano soggetti all'aliquota Iva del 10 per cento l’hanno vista ridotta al 9 per cento, secondo il Amministrazione generale delle dogane. I dati doganalievidenziano che più di 1.500 imprese importatrici a Zhuhai e Zhongshan, nella provincia del Guangdong, godono di aliquote Iva più basse da aprile, con una riduzione del gettito Iva di 190 milioni di yuan (oltre 27 milioni di dollari). Nella provincia di Liaoning, nella Cina nordorientale, oltre quattromila imprese hanno beneficiato di aliquote Iva più basse, con una riduzione dell’onere fiscale pari a 958 milioni di yuan (138 milioni di dollari) il mese scorso. Secondo le prime stime della dogana, la riduzione totale dell'Iva nelle importazioni dovrebbe raggiungere circa 225 miliardi di yuan (circa 33,5 miliardi di dollari) quest'anno, dopo l'applicazione di aliquote Iva più basse il 1 aprile. (Cip)
 
 
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..