FINESTRA SUL MONDO
 
Finestra sul mondo: Libia, il gioco ambiguo della Francia con il generale Haftar
Parigi, 12 apr 11:15 - (Agenzia Nova) - In Libia, la Francia sta compiendo un “gioco ambiguo” con il generale Khalifa Haftar. È quanto afferma il quotidiano francese “Le Figaro”, spiegando che Parigi parla con tutti gli attori della crisi libica, ma continua a sostenere l’uomo forte della Cirenaica per proteggere i propri interessi. “Haftar non è un capo milizia come gli altri, è un attore importante che occupa più del 70 per cento del territorio” della Libia, spiega una fonte della diplomazia francese. Il comandante dell'autoproclamato Esercito nazionale libico (Lna) gode del sostegno della Francia anche per la lotta al terrorismo condotta in questi mesi nel sud e nell'est della Libia. A questo di aggiunge il controllo dei flussi migratori esercitato dall'Lna. In molti a Parigi sperano che Haftar riesca a portare a termine la sua offensiva contro Tripoli, anche se il ministero degli Esteri e l'Eliseo mostrano posizioni diverse. Haftar non può diventare “il rappresentante legittimo del suo paese, ma non ci può essere una soluzione senza di lui”, ha affermato una fonte della presidenza francese. In questo contesto, affermano fonti diplomatiche, l’Italia, che fino ad oggi aveva sostenuto il presidente del governo di accordo nazionale della Libia Fayez al Sarraj, avrebbe aperto dei canali di discussione con Haftar. Una delegazione dell'Lna si è recata a Roma il 10 aprile scorso per rassicurare il governo italiano. (Sit)
 
 
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..