SPECIALE DIFESA
 
Speciale difesa: Nativi (Leonardo), industria va sostenuta da “sistema paese”
Roma, 10 mag 15:00 - (Agenzia Nova) - La capacità industriale nel settore della difesa va sostenuta da programmi nazionali e pan-europei: lo ha sottolineato il vicepresidente senior per le analisi di mercato e le politiche Ue e Nato di Leonardo, Andrea Nativi, nel suo intervento all’evento "La Difesa europea verso la Ced 2.0" organizzato dalla Fondazione De Gasperi. A suo modo di vedere, negli ultimi anni l’Unione europea ha fatto maggiori passi in avanti nel campo della difesa comune di quanto non abbia fatto in precedenza sin dal momento della sua fondazione. “L’industria ha ruolo fondamentale”, ha osservato il rappresentante di Leonardo, secondo cui senza un’industria competitiva non “si realizza l’autonomia strategica” a livello nazionale. Per sedersi nei tavoli Ue da protagonisti servono le “carte in regola”, secondo Nativi, ragione per cui sono necessari programmi nazionali e progetti operativi. Come evidenziato da Nativi, Leonardo si presenta in Europa con un “pedigree” di tutto rispetto, visto che “l’85 per cento dei ricavi li fa all’estero”. La società italiana stanzia ogni anno un miliardo di euro in ricerca e sviluppo, assicurando “qualità oltre che quantità”. Serve un “sistema paese” che sostenga questo sforzo e un “piano di lungo termine” con esigenze nazionali e pan-europee ben individuate. (Pav)
 
 
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..