SPECIALE DIFESA
 
Speciale difesa: Germania, verso proroga indagini su ex agenti Stasi in pubblica amministrazione
Berlino, 15 mag 15:00 - (Agenzia Nova) - A quasi 30 anni dalla caduta del Muro di Berlino, il governo del cancelliere Angela Merkel intende prorogare fino al 2030 le indagini sugli ex agenti del Servizio per la sicurezza dello Stato (Stasi), agenzia di spionaggio e polizia segreta della Repubblica democratica tedesca, attualmente funzionari in servizio nella pubblica amministrazione della Germania. Secondo quanto riferisce il quotidiano tedesco “Frankfurter Allgemeine Zeitung”, l'estensione delle inchieste sugli ex agenti della Stasi, già prevista dall'accordo su cui si fonda la Grande coalizione al governo in Germania dal 14 marzo 2018, è in un provvedimento che Merkel discuterà con i suoi ministri nella giornata di oggi, 15 maggio. Per la presidente della commissione Cultura del Bundestag, la socialdemocratica Katrin Budde, è “giusto” prorogare le inchieste sugli ex agenti della Stasi perché,“a oggi, persone di 54 anni che hanno militato nei servizi della Germania orientale potrebbero ancora presentare per la prima volta domanda per essere impiegate nella pubblica amministrazione”. Per tale motivo, “dobbiamo controllare”, ha aggiunto Budde, secondo cui “è difficile che nel 2030 esisteranno ancora dei casi” di ex agenti della Stasi impiegati nella pubblica amministrazione della Germania. (Geb)
 
 
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..