SRI LANKA
Mostra l'articolo per intero...
 
Sri Lanka: colpito un paese in difficoltà, tra crisi istituzionali e rallentamento economico
Colombo, 23 apr 14:22 - (Agenzia Nova) - Lo Sri Lanka ha cominciato oggi a seppellire le vittime degli attentati di domenica, dopo i funerali di massa. Il numero dei morti è salito a 321, tra cui 45 bambini; i feriti sono almeno 500. Tra le vittime ci sono 39 stranieri, oltre a una trentina di feriti: cittadini di India, Portogallo, Francia, Turchia, Australia, Giappone, Regno Unito e Stati Uniti. Il 21 aprile, infatti, insieme alle chiese cristiane sono stati colpiti alberghi di lusso frequentati da clienti internazionali. Le esplosioni coordinate hanno devastato le chiese cattoliche di Sant’Antonio a Colombo e di San Sebastiano nella vicina Negombo, a una trentina di chilometri, e quella protestante di Sion a Batticaloa, a 250 chilometri di distanza; gli hotel Shangri-La, Cinnamon Grand e Kingsbury and Tropical Inn nella capitale. Lo Stato islamico, attraverso la sua agenzia di propaganda “Amaq News Agency”, ha rivendicato gli attentati. Già prima della rivendicazione, le indagini si erano orientate su piste internazionali, dati i bersagli e la tempistica: luoghi di culto cristiani nel giorno di Pasqua e strutture turistiche frequentate da stranieri. (segue) (Inn)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..