SOMALIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Somalia: ministro Esteri somalo Awad a Doha, Mogadiscio resterà neutrale in disputa fra paesi del Golfo (3)
Doha, 30 apr 11:48 - (Agenzia Nova) - La Somalia sta diventando sempre di più una pedina nello scontro tra Qatar, da una parte, ed Emirati e Arabia Saudita, dall’altra, per esercitare le sfere di influenza nel Corno d’Africa. Lo scorso settembre ad Asmara è stato sottoscritto un importante accordo tripartito Somalia, Eritrea e Etiopia per porre fine tutte le ostilità tra di loro, seguito da un accordo simile tra Eritrea e Gibuti. Se sul piano delle tensioni con i vicini Mogadiscio sembra essere giunta a una soluzione, il paese resta tuttavia profondamente diviso dalla crisi tra le fazioni interne e dalla minaccia dei gruppi terroristici al Shabab. La fragilità del governo federale sarebbe fomentata anche dai paesi del Golfo, soprattutto dopo l’avvio del boicottaggio contro il Qatar da parte di Arabia Saudita, Emirati Arabi Uniti, Bahrein ed Egitto. Fino allo scorso anno, l'Arabia Saudita e gli Emirati Arabi Uniti erano alcuni dei partner internazionali più stretti del presidente Mohamed Abdullahi Mohamed “Farmajo”: Abu Dhabi era il principale partner commerciale della Somalia e l'Arabia Saudita era uno dei principali acquirenti del bestiame esportato dalla Somalia. I rapporti con i due paesi del Golfo, tuttavia, si sono in parte incrinati dopo la manifesta dichiarazione di neutralità da parte di Mogadiscio nella disputa con il Qatar, anche a causa delle pressioni esercitate dalla Turchia, il più grande investitore straniero della Somalia. (segue) (Res)
 
 
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..