SPECIALE DIFESA
 
Speciale difesa: Usa, attacchi forze statunitensi hanno ucciso 120 civili nel 2018
Washington, 03 mag 15:15 - (Agenzia Nova) - Le operazioni militari statunitensi hanno ucciso 120 civili nel 2018: è quanto dichiarato dal Pentagono in un rapporto annuale stilato per il Congresso degli Stati Uniti. Il dipartimento della Difesa ha confermato che 42 civili hanno perso la vita l'anno scorso nell'operazione guidata dagli Stati Uniti contro lo Stato islamico in Iraq e in Siria. Altri 76, secondo il rapporto, sono rimasti uccisi nelle operazioni contro i talebani e altri militanti in Afghanistan, e due civili sono morti nelle operazioni contro al-Shabab in Somalia. Il dipartimento non ha potuto raccogliere dati attendibili in merito a eventuali vittime civili alle operazioni statunitensi in Libia e Yemen nello scorso anno. Secondo ong e gruppi per i diritti umani, i dati diffusi dal Pentagono sono assai inferiori al bilancio effettivo. Secondo Airwars, nel 2018, nonostante un significativo rallentamento della campagna statunitense contro lo Stato islamico, gli attacchi aerei e di artiglieria della coalizione guidata dagli Stati Uniti hanno ucciso almeno 805 civili in Iraq e in Siria. Le Nazioni Unite hanno denunciato che le operazioni internazionali, per lo più attacchi aerei, hanno ucciso 406 civili in Afghanistan nel 2018. Secondo le stime di Airwars, Bureau of Investigative Journalism e New America, almeno 13 civili sono morti negli attacchi statunitensi in Libia, Somalia e Yemen, portando la cifra complessiva a 1.224, ben oltre quella diffusa dal Pentagono. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..