COOPERAZIONE
Mostra l'articolo per intero...
 
Cooperazione: Fao, siccità in Somalia mette a rischio 2,2 milioni di persone (3)
Roma, 15 mag 18:21 - (Agenzia Nova) - L'allarme della Fao avverte che un numero preoccupante di animali sono in condizioni di salute pessime, a causa del basso peso corporeo e delle malattie provocate dalla siccità nelle regioni centrali e settentrionali del paese. “I pastori nelle zone più colpite dalla siccità – come il centro di Galgaduud e le regioni settentrionali di Bari e Sanaag – sono stati costretti a sopprimere la prole delle loro capre e pecore perché non avevano abbastanza foraggio e acqua per tutti gli animali, e per cercare di salvare il bestiame femminile che produce latte”, ha dichiarato il rappresentante della Fao in Somalia, Serge Tissot. “Molti pastori non sono stati in grado di sostituire il bestiame perso durante la siccità del 2017 che ha devastato il paese, quindi avevano già meno risorse. Ora, oltre a questo, visto che cibo e acqua diventano più scarsi, devono pagare prezzi più alti per l'acqua trasportata e per il cibo quotidiano”, ha aggiunto Tissot. La siccità e l'esaurimento precoce degli stock alimentari, aggravati dal calo delle opportunità di lavoro e dai bassi salari per gli agricoltori, dalla carenza di prodotti zootecnici nelle aree pastorali, dalla riduzione dell'assistenza umanitaria e dal conflitto che si è acuito dall'inizio del 2019 hanno tutti determinato un netto deterioramento della situazione della sicurezza alimentare del paese. (segue) (Com)
 
 
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..