SUDAN
Mostra l'articolo per intero...
 
Sudan: scontri a Khartum dopo accordo su spartizione potere, almeno 6 morti
Khartum, 14 mag 09:05 - (Agenzia Nova) - Almeno sei persone, cinque civili e un militare, sono morte nei violenti esplosi ieri a Khartum dopo l’accordo raggiunto dal Consiglio militare di transizione (Tmc) e l’opposizione per la spartizione del potere. È quanto riferiscono fonti militari e mediche citate dal quotidiano “Sudan Tribune”, secondo cui gli scontri sono degenerati dopo l’intervento dell’esercito e delle Forze di supporto rapido (Rsf) contro i manifestanti accampati da settimane davanti al quartier generale dell’esercito per sollecitare i vertici militari a trasferire il potere ad autorità civili. In una dichiarazione rilasciata la notte scorsa, il Comitato dei medici del Sudan, che fa parte dell'Associazione dei professionisti sudanesi (Spa, promotrice delle proteste nel paese), ha dichiarato che cinque civili sono stati uccisi durante gli scontri, mentre il portavoce del Tmc, Shams al Din Kabbashi, ha confermato la morte di un ufficiale dell'esercito e il ferimento di altri tre militari, accusando “cellule dormienti di elementi anti-rivoluzionari” di tentare di creare una spaccatura tra l'esercito e le Rsf. L'accaduto è stato fortemente condannato dal capo del Consiglio militare, Abdel Fattah al Burhan, il quale ha puntato il dito contro “circoli che cercano di abortire l’accordo con le Forze della libertà e del cambiamento (Fcd, il cartello che riunisce le forze di opposizione)”. (segue) (Res)
 
 
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..