LIBIA
 
Libia: scontri a Tripoli, Amnesty chiede indagini internazionali su possibili crimini di guerra
Tripoli, 16 mag 11:17 - (Agenzia Nova) - Amnesty International chiede un’indagine internazionale per appurare possibili crimini di guerra nell’offensiva militare lanciata il 4 aprile scorso dal generale Khalifa Haftar per conquistare Tripoli. L'organizzazione non governativa con sede a Londra ha raccolto testimonianze e analizzato immagini satellitari dove emergono “bombardamenti indiscriminati su aree residenziali densamente popolate nel quartiere di Abu Salim di Tripoli durante un episodio di intensi combattimenti tra il 15 e il 17 aprile”. Amnesty ha documentato anche altri attacchi che hanno messo a rischio la vita di centinaia di rifugiati e migranti. "Mentre la battaglia per Tripoli prosegue, le parti in conflitto hanno mostrato un vergognoso disprezzo per la sicurezza civile e per il diritto umanitario internazionale perpetrando attacchi indiscriminati sui quartieri residenziali. Tali attacchi potrebbero avere conseguenze devastanti per i civili e rafforzare la necessità che la Corte penale internazionale estenda le sue indagini su possibili crimini di guerra commessi da tutte le parti nel conflitto libico", ha dichiarato Magdalena Mughrabi, vicedirettore Medio Oriente e Africa del Nord di Amnesty International. (Lit)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..