SPECIALE DIFESA
 
Speciale difesa: “Wsj”, regolatore Usa non esaminò valutazioni sicurezza Boeing 737 Max
Washington, 15 mag 15:00 - (Agenzia Nova) - Gli alti funzionari della Federal Aviation Administration (Faa), l'ente regolatore Usa dell'aviazione civile, non hanno riesaminato i rapporti di sicurezza dei sistemi di controllo di volo del 737 Max della Boeing, prima che l'aereo fosse approvato per la vendita mondiale. Sarebbe questo l'esito dell'indagine interna dell'Faa, secondo un'anticipazione del quotidiano “Wall Street Journal”. I funzionari dell'Faa non avrebbero né monitorato né partecipato alle valutazioni di sicurezza dei nuovi sistemi di controllo di volo degli aeromobili di Boeing, che hanno regolato automaticamente l'altezza dell'aereo sulla base di sensori all'esterno dell'abitacolo. Si pensa che il sistema di sensori possa essere responsabile dei due incidenti mortali che negli ultimi sei mesi hanno coinvolto gli aeromobili 737 Max, causando più di 300 morti e la messa a terra mondiale dell'aereo. Non è ancora chiaro quali informazioni sulla sicurezza siano state comunicate alla Faa durante il processo di approvazione del 737 Max, e nemmeno se i funzionari dell'ente abbiano effettuato delle proprie valutazioni sulla classificazione di sicurezza del sistema. L’indagine non ha portato alla luce prove che Boeing abbia intenzionalmente ingannato la Faa. (Was)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..