UE
Mostra l'articolo per intero...
 
Ue: Tajani a "Il Sole 24 Ore", i leader dei partiti entrino nel governo dell'Unione europea
Roma, 16 mag 09:49 - (Agenzia Nova) - I cittadini vogliono risposte, soluzioni ai problemi e chi deve farsene carico non sono i tecnici, i burocrati ma la politica: rafforzare i poteri del Parlamento europeo, unica istituzione eletta ma ancora oggi priva di iniziativa legislativa, e contemporaneamente candidare alla guida del governo europeo esponenti, leader riconosciuti dei principali Paesi è la strada per rilanciare l'Unione". Antonio Tajani, capolista di Forza Italia nella circoscrizione del Centro Italia, parla in una intervista a "Il Sole 24 Ore" con la consapevolezza di chi - prima a Bruxelles da commissario ai Trasporti e poi all'Industria e ora da presidente del Parlamento europeo - ha vissuto da protagonista la trasformazione dell'Unione attesa il 26 maggio a un bivio. Nel giorno in cui Angela Merkel esclude l'ingresso della Lega nel Ppe e Matteo Salvini replica: 'Non ci pensiamo proprio a stare con la Merkel' il nodo alleanze resta al centro del confronto elettorale. Forza Italia fa parte del Ppe che sarà ancora il gruppo leader in Europa. Quanto agli alleati, "prima di parlare di alleanze - dice Tajani - bisogna individuare che cosa si vuole fare. Se vogliamo davvero affrontare i problemi, dall'immigrazione alla crescita, l'Europa deve poter incidere di più e non di meno. Ma con scelte trasparenti e assunzione di responsabilità di cui devono farsi carico i principali esponenti politici. Per questo Silvio Berlusconi ha deciso di candidarsi. Altri invece si candidano solo per acchiappare voti". (segue) (Res)
 
 
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..