LIBIA-ITALIA
 
Libia-Italia: fonti "Nova" confermano incontro Haftar-Conte a Roma "nei prossimi giorni"
Tripoli, 15 mag 17:53 - (Agenzia Nova) - Il comandante dell’autoproclamato Esercito nazionale libico (Lna), generale Khalifa Haftar, sarà a Roma entro "pochi giorni" per incontrare il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte. Lo riferisce ad “Agenzia Nova” una fonte libica vicina all’uomo forte della Cirenaica. Al centro dei colloqui ci saranno i recenti sviluppi a Tripoli e dintorni, dove Haftar ha lanciato lo scorso 4 aprile un’offensiva militare che ha causato finora quasi 500 morti e oltre 60 mila sfollati. "Conte e Haftar dovrebbero inoltre discutere dell'iniziativa dell'Italia di curare i soldati dell'Esercito nazionale libico rimasti feriti nelle battaglie di Tripoli", ha aggiunto la fonte che ha chiesto di rimanere anonima per motivi di sicurezza. La possibile visita di Hatar a Roma giungerebbe a meno di dieci giorni dall’incontro a Palazzo Chigi fra lo stesso Conte e il capo del Consiglio di presidenza di Tripoli, Fayez al Sarraj, avvenuto lo scorso 7 maggio. Nella stessa giornata, il premier italiano aveva preannunciato che avrebbe incontrato il generale libico. “Stiamo cercando di organizzare un incontro”, aveva detto Conte ai giornalisti.

Secondo il quotidiano panarabo di proprietà saudita “Asharq al Awsat”, l’uomo forte della Cirenaica è atteso “presto” a Parigi e a Roma. Ieri sera, inoltre, il ministro degli Esteri francese, Jean-Yves Le Drian, citato dal quotidiano transalpino “Le Figaro”, aveva detto che il presidente francese, Emmanuel Macron, auspica un incontro con il comandante dell’Lna per rilanciare il processo politico e raggiungere il cessate il fuoco. Nei giorni scorsi le emittenti televisive libiche "Libya Akhbar" e "218 Tv", così come il sito web “Libya Observer”, avevano dato notizia di un incontro tra Macron e Haftar previsto per oggi, 15 maggio. La notizia, tuttavia, era stata smentita dall’Eliseo. Sempre secondo “Le Figaro”, sabato 11 maggio Macron ha incontrato Abdulhadi Ibrahim Iahweej, ministro degli Affari esteri del governo “orientale” della Libia, controllato appunto dal generale Haftar. Secondo “Le Figaro”, il passaggio di Iahweej a Parigi è stato “discreto”. Il capo della diplomazia di Haftar ha spiegato al presidente francese che l’offensiva verso Tripoli lanciata il 4 febbraio scorso continuerà fino alla disfatta delle truppe del premier del Governo di accordo nazionale, Fayez al Sarraj. Una posizione identica a quella espressa dallo stesso Haftar durante il suo incontro con il presidente egiziano, Abdel Fatah al Sisi avvenuto la scorsa settimana. (Lit)
 
 
ARTICOLI CORRELATI
TUTTE LE NOTIZIE SU..