UE
 
Ue: Weber (Ppe), riformare concorrenza per facilitare fusioni grandi imprese
Berlino, 15 mag 13:25 - (Agenzia Nova) - Il diritto europeo della concorrenza deve essere riformato al fine di facilitare le fusioni industriali su vasta scala e per rendere l'Ue più competitiva nell'economia globale. È quanto dichiarato oggi da Manfred Weber, capogruppo del Partito popolare europeo (Ppe), come riferisce il quotidiano tedesco “Handelsblatt”. Per Weber, candidato del Ppe alla presidenza della Commissione europea alla elezioni europee che si terranno dal 23 al 26 maggio prossimo, “le norme dell'Ue sulla concorrenza vanno bene, ma devono essere aggiornate”. L'Europa è, infatti, “esposta a una nuova e più aggressiva concorrenza, che sia da parte degli Stati Uniti del presidente Donald Trump o della Cina”. Pertanto, ha proseguito il capogruppo del Ppe, “in casi eccezionali, l'Ue deve poter consentire fusioni industriali su vasta scala e promuovere i campioni europei”.

Weber ha quindi affermato che, se diventerà presidente della Commissione europea, promuoverà “più accordi commerciali, più mercato interno, più infrastrutture e più ricerca”. A tal riguardo, il capogruppo del Ppe ha evidenziato che “l'Europa deve essere sovrana anche quando si tratta di sviluppare nuove tecnologie, nel dubbio anche con il sostegno dello Stato”. In merito, Weber ha rilevato che, “senza finanziamenti pubblici, Airbus non sarebbe diventato un gruppo capace di competere su scala globale”. Allo stesso tempo, Weber ha respinto le proposte di introdurre nell'Ue un salario minimo e un sussidio di disoccupazione europei. (Geb)
 
 
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..