SUDAFRICA
 
Sudafrica: leader opposizione Maimane, rischio escalation violenze se Anc resterà al potere
Pretoria, 18 apr 17:32 - (Agenzia Nova) - Il Sudafrica si troverà di fronte ad un'escalation di proteste e disordini se il Congresso nazionale africano (Anc), al potere nel paese, resterà al potere dopo le elezioni legislative del mese prossimo. Lo ha dichiarato oggi il leader del partito di opposizione Alleanza democratica (Da), Mmusi Maimane, nel corso di una conferenza stampa. “Se dalle urne non uscirà un cambiamento radicale, ci saranno più proteste nel paese. Il 50 per cento dei giovani in questo paese non riesce a trovare lavoro. Agiranno, diamo loro tempo”, ha aggiunto Maimane. “Combattere la corruzione non vuol dire riformare. Qualsiasi governo deve farlo”, ha detto Maimane, in riferimento alla campagna anti-corruzione lanciata dal presidente Cyril Ramaphosa. Il leader dell’opposizione ha quindi dichiarato che l’obiettivo del suo partito alle elezioni di maggio è di far sì che l'Anc vada al di sotto del 50 per cento rispetto al 62 per cento conquistato alle precedenti elezioni del 2014, quando il Da si fermò al 22 per cento. Le elezioni legislative, in programma il prossimo 8 maggio, si preannunciano come le più incerte da quando l’Anc è al potere in Sudafrica, nel 1994. Secondo gli ultimi sondaggi, il partito fondato da Nelson Mandela - che dal 1994 ha vinto tutte le elezioni generali che si sono svolte nel paese africano – dovrebbe mantenere la maggioranza parlamentare ma con un margine assai ristretto. Nel 2015 l’Alleanza democratica, nata nell'era dell'apartheid come il partito dei liberali bianchi, ha eletto Maimane come suo primo leader nero e ha conquistato il controllo di diverse grandi città nelle elezioni locali del 2016.
(Res)
 
 
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..