SPECIALE ENERGIA
 
Speciale energia: ministro Esteri ungherese insiste su estrazione del gas nel Mar Nero
Budapest, 12 feb 14:15 - (Agenzia Nova) - Il ministro degli Esteri e del commercio ungherese, Peter Szijjarto, avrebbe ribadito al segretario di Stato Usa, Mike Pompeo, la richiesta di facilitare la decisione finale della compagnia energetica ExxonMobil nel produrre gas naturale nel Mar Nero. Lo riferisce l'agenzia di stampa ungherese “Mti". Nelle acque territoriali del Mar Nero, ExxonMobil e la romena Omv Petrom esplorano insieme il blocco Neptun, dove le prime stime mostrano l'esistenza di giacimenti di gas compresi tra 42 e 84 miliardi di metri cubi. Ieri sera, al termine di un incontro a Budapest con Pompeo, il ministro ungherese ha dichiarato di aver chiesto di sollecitare ExxonMobil al fine di prendere una decisione finale sull’investimento, il prima possibile, per le estrazioni del gas naturale nel Mar Nero. Tale iniziativa consentirebbe all'Ungheria di diversificare le sue fonti di approvvigionamento con gas naturale. Secondo Szijjarto, inoltre, le critiche all'Ungheria per i legami con la Russia sarebbero solo ipocrisie. "Abbiamo fatto tutto il possibile per acquistare gas naturale da altre fonti", ha detto il ministro magiaro, aggiungendo che il processo di diversificazione dipende dai paesi alleati. "Ci aspettiamo che i nostri alleati prendano una decisione in modo da poter acquistare gas naturale anche attraverso un'altra rotta", ha aggiunto. Lo scorso mercoledì, Szijjarto ha incontrato a Washington il segretario all'Energia statunitense, Rick Perry, al quale Szijjarto ha chiesto di intervenire presso la ExxonMobil affinché il gruppo petrolifero statunitense con la controparte austriaca Omv Romania lanci la produzione di gas offshore. "È nell'interesse strategico dell'Ungheria che la partnership ExxonMobil-Omv avvii la produzione di gas naturale nel Mar Nero e il gas estratto sia disponibili per l'acquisto da parte dell'Ungheria", ha affermato Szijjarto, dichiarando che il gas naturale potrebbe essere consegnato attraverso un gasdotto che la Romania ha già iniziato a costruire e entrerebbe in Ungheria attraverso un interconnettore fatto per essere bidirezionale. (Res)
 
 
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..