ALGERIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Algeria: proteste in Cabilia contro l’arresto dell’industriale Issad Rebrab
Algeri, 25 apr 13:21 - (Agenzia Nova) - Migliaia di persone stanno manifestando oggi nelle città di Bejaia, Tizi Ouzou e Bouira, situate nella regione berbera della Cabilia, nel nord-est del paese, contro l’arresto di Issad Rebrab, amministratore delegato del gruppo industriale del paese Cevital. L'uomo più ricco d'Algeria - noto in Italia per aver acquistato e in seguito venduto agli indiani di Jsw le acciaierie di Piombino - è detenuto nel carcere di Al Harrach di Algeri dalla notte tra lunedì 22 aprile a martedì 23 aprile su mandato di arresto spiccato dalla procura di Algeri. L’accusa è di "false dichiarazioni su trasferimenti illeciti di capitali all'estero, fatturazione eccessiva di attrezzature importate e importazione di attrezzature di seconda mano godendo di benefici doganali, fiscali e bancari". L’arresto dell’imprenditore classe 1944 ha scatenato le proteste del Coordinamento nazionale per il sostegno agli investimenti e delle organizzazioni della società civile, nonché di diverse personalità della Cabilia, la regione a maggioranza berbera da dove proviene il facoltoso industriale algerino. Sono scesi in piazza anche numerosi studenti, disoccupati, commercianti e dipendenti pubblici. (segue) (Ala)
 
 
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..