CINA
Mostra l'articolo per intero...
 
Cina: ministero Esteri respinge "menzogna" su morte musicista uiguro nel Xinjiang (3)
Pechino, 12 feb 14:59 - (Agenzia Nova) - Ieri anche l'ambasciata cinese in Turchia aveva definito "false" le affermazioni dell'istituzione di un campo di lavoro rieducativo per eliminare la minoranza etnica della zona. "Il programma di istruzione professionale nella regione autonoma del Xinjiang Uygur, in Cina, fa parte degli sforzi del governo per combattere il terrorismo e l'estremismo", ha reso noto l'ambasciata in risposta all'accusa del ministero degli Esteri turco sulla morte di un uomo di etnia uigura in un centro. Sabato, il portavoce del ministero degli Esteri turco Hami Aksoy ha riferito che l'uomo, di nome Abdurehim Heyit, è morto durante la sua detenzione e ha definito i programmi vocazionali come "campi di tortura, prigioni, e di lavaggio del cervello politici". (segue) (Cip)
 
 
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..