CONSIGLIO D'EUROPA
Mostra l'articolo per intero...
 
Consiglio d'Europa: vicesegretario generale a "Nova", presidenza cipriota molto attiva e forte sul piano europeo (6)
Nicosia, 21 mag 2017 11:30 - (Agenzia Nova) - Il Consiglio d’Europa rappresenta, con i suoi 47 membri, una piattaforma di dialogo più ampia di quella dell’Unione europea. Rispondendo nell’intervista ad “Agenzia Nova” ad una domanda sull’attività dell’istituzione con sede a Strasburgo nei confronti del processo di integrazione dei Balcani, Battaini-Dragoni ha parlato di un’attività coordinata con quella di Bruxelles. “La situazione nei Balcani non è buona – ha detto -: ci sono diverse difficoltà in Bosnia Erzegovina e in Macedonia, e quindi rimane un’area geografica da seguire con grande attenzione”. “Noi interveniamo con l’Unione europea – ha spiegato -, che discute a priori con questi paesi la propria lista di requisiti perché un paese possa poi continuare il processo di adesione e noi come esperti nel settore, soprattutto del diritto ma anche delle istituzioni democratiche e dell’accesso ad una società inclusiva, procediamo con interventi specifici su alcuni temi che devono essere approfonditi”. “Siamo presenti nella regione, dove abbiamo uffici” per sostenere il percorso di questi paesi “verso un sistema democratico che riconosca anche i diritti delle minoranze, molto numerose nei Balcani”. Ma secondo Battaini-Dragoni, è la corruzione diffusa a rimanere un grosso problema su cui lavorare nella regione balcanica. (segue) (Pav)
 
 
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..