ENERGIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Energia: le perforazioni turche alimentano le tensioni nel Mediterraneo orientale (2)
Ankara, 16 nov 2018 18:30 - (Agenzia Nova) - Inoltre, l'Egitto aveva firmato un accordo con Cipro il 19 settembre scorso per collegare il giacimento di gas cipriota Afrodite con gli impianti di liquefazione situati, realizzando così un hub regionale per il gas e il petrolio. Il gasdotto Afrodite inizierà a pompare gas negli impianti egiziani entro il 2022 e avrà una capacità di 19,8 milioni di metri cubi. Il governo turco contesta l'accordo firmato nel dicembre 2013 tra Egitto e Cipro, che aveva definito quelle acque Zone economiche esclusive (Zee) dei due paesi, definendolo illegale. Il ministro degli Esteri turco Mevlut Cavuşoğlu ha affermato che l'intesa viola la piattaforma continentale turca. L'11 febbraio scorso, la Turchia aveva bloccato una nave perforatrice noleggiata dalla compagnia petrolifera italiana Eni, Saipem 12000, sostenendo che alcune aree della zona marittima offshore di Cipro rientrano nella giurisdizione della Turchia o di quella dei turco-ciprioti. (segue) (Tua)
 
 
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..