ITALIA-LIBIA
 
Italia-Libia: Stato maggiore della Difesa, "nostri militari non sono coinvolti negli scontri"
Roma, 25 apr 18:45 - (Agenzia Nova) - I militari italiani impegnati in Libia "non sono assolutamente coinvolti in scontri attualmente in atto nel paese nordafricano". Lo precisa lo Stato maggiore della Difesa attraverso una nota. Il personale delle Forze armate italiane impiegato nella Missione bilaterale di assistenza e supporto in Libia "opera in armonia con le linee di intervento decise dalle Nazioni Unite con compiti chiari e di carattere prettamente umanitario e di supporto tecnico manutentivo", si legge nel comunicato. Lo Stato maggiore della Difesa definisce "senza fondamento" qualunque notizia su militari italiani impegnati in "compiti di protezione di infrastrutture militari libiche o di supporto logistico a bande e milizie che combattono dall’una o dall’altra parte". Presso l'ospedale da campo di Misurata, afferma lo Stato maggiore, continuano le attività di supporto sanitario e umanitario alla popolazione libica: "Ad oggi sono stati effettuati oltre 17.600 visite specialistiche, 1.800 medicazioni chirurgiche e oltre 900 interventi chirurgici a favore di civili". Proseguono anche le attività di supporto manutentivo a favore dei mezzi libici impegnati in compiti di ricerca e soccorso in mare e di contrasto dei flussi migratori illegali. "Allo stato attuale delle 17 unità complessivamente disponibili, 13 sono state rese perfettamente efficienti, con un significativo incremento delle capacità di intervento degli assetti libici nella condotta e nel coordinamento in mare", precisa infine lo Stato maggiore. (Com)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..