GIAPPONE
Mostra l'articolo per intero...
 
Giappone: nuove incriminazioni per l’ex presidente di Nissan Ghosn
Tokyo, 23 apr 04:04 - (Agenzia Nova) - I procuratori di Tokyo hanno presentato ieri nuovi capi d’imputazione a carico dell’ex presidente di Nissan Motor, Carlos Ghosn. Le nuove accuse sono state formalizzate in concomitanza con la scadenza del periodo di custodia cautelare già prorogato in un’occasione dalla Corte distrettuale di Tokyo, a seguito del suo arresto all’inizio di questo mese. I nuovi capi d’imputazione sono legati al presunto abuso dei fondi aziendali inviati sotto forma di contributi a un distributore di Nissan nell’Oman. La Corte distrettuale di Tokyo ha prorogato il 12 aprile il fermo amministrativo dell’ex presidente di Nissan Carlos Ghosn, riarrestato il 4 aprile scorso in relazione a nuove accuse di reati finanziari. Ghosn era stato sottoposto a un fermo di 10 giorni, ma la Corte ha stabilito una proroga al 22 aprile, accogliendo una richiesta avanzata dai procuratori di Tokyo. Il riarresto di Ghosn è scattato in relazione alle indagini sul presunto abuso di fondi aziendali versati a un distributore dell’Oman, e da lì, pare, a una società controllata da figure vicine all’ex presidente di Nissan. (segue) (Git)
 
 
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..