SUDAN
Mostra l'articolo per intero...
 
Sudan: consigliere presidenziale Ibrahim respinge ipotesi governo di transizione, “cambiamento solo attraverso elezioni” (2)
Khartum, 12 feb 09:45 - (Agenzia Nova) - Parlando durante un incontro con la stampa nel palazzo presidenziale, Bashir ha inoltre ammesso per la prima volta che la crisi in atto non si può liquidare come una protesta di strada, ma è diventata un “fatto sociale”. Il presidente sudanese ha quindi condannato l'uso eccessivo della forza contro i manifestanti da parte delle forze dell’ordine e ha riconosciuto le ragioni che hanno spinto migliaia di giovani a scendere in strada, tra cui la disoccupazione e l'inflazione. Bashir ha inoltre criticato la legge sull'ordine pubblico, che impone restrizioni eccessive a una serie di comportamenti personali e che, per sua stessa ammissione, rappresenta “una delle cause di ingiustizia tra i giovani del paese”. Riguardo alle forze dell'opposizione, Bashir ha dichiarato che le porte del dialogo sono aperte a tutte le forze politiche, compresi i gruppi di opposizione attivi al di fuori del paese. Secondo quanto denunciato dalle organizzazioni per i diritti umani, un totale di 16 giornalisti sono stati arrestati dall’inizio delle proteste, uno dei quali è stato processato e condannato a tre mesi mesi di reclusione. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..