SUDAN
Mostra l'articolo per intero...
 
Sudan: consigliere presidenziale Ibrahim respinge ipotesi governo di transizione, “cambiamento solo attraverso elezioni” (4)
Khartum, 12 feb 09:45 - (Agenzia Nova) - Il capo dello Stato, da parte sua, sembra tutt’altro che intenzionato a farsi da parte e ha di recente ribadito la sua intenzione di candidarsi alle elezioni presidenziali del 2020. Il Sudan è alle prese da anni con una forte crisi economica dovuta ad un'inflazione record, alla carenza di valuta forte e ai bassi livelli di liquidità presso le banche commerciali. La decisione del governo di ridurre i sussidi statali ha determinato il raddoppio dei prezzi del pane, scatenando diverse proteste dall’inizio dello scorso anno. La crisi ha provocato diverse proteste nel paese, spesso sfociate in violenze, come quelle che nel gennaio 2018 causarono la morte di un manifestante a Khartum. In risposta alla crisi, il presidente Omar al Bashir ha già annunciato di recente una serie di misure radicali volte a superare la forte crisi economica in cui versa il paese e nel settembre scorso ha sciolto il governo nominando Motazz Moussa come nuovo ministro al posto di Bakri Hassan Saleh. Quest’ultimo, nominato primo ministro nel 2017, è stato invece confermato nell’incarico di primo vicepresidente, mentre Osman Yusuf Kubur è stato nominato secondo vicepresidente. (Res)
 
 
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..