SLOVENIA-CROAZIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Slovenia-Croazia: fonti stampa, diplomatico Suc nuovo ambasciatore di Lubiana a Zagabria (11)
Lubiana, 19 apr 11:12 - (Agenzia Nova) - Il parlamento croato ha deciso nel 2015 di uscire dal procedimento d'arbitrato a causa di "gravi irregolarità" riscontrate. D'altro canto, i vertici sloveni hanno già annunciato l'intenzione di mandare a Zagabria un piano operativo per attuare la sentenza in questione, che assegna la maggior parte del Vallone di Pirano alla Slovenia. Una nota stampa dell'ambasciata tedesca a Zagabria ha invitato "tutte le parti a rispettare la sentenza e le istituzioni della giustizia internazionale", ma il premier croato Andrej Plenkovic ha affermato che la decisione dell'Aja rappresenta per la Croazia "una lettera morta". Zagabria e Lubiana hanno firmato alla fine del 2009 l'accordo sull'arbitrato. L'accordo, firmato a Stoccolma, è stato raggiunto grazie a un'intermediazione dell'Unione europea. Il tribunale dell'Aia ha stabilito che il confine tra la Slovenia e la Croazia nella zona del Vallone di Pirano deve essere rappresentato da una linea retta che collega il Capo di Madonna in Slovenia e il Capo di Pirano in Croazia. Tale decisione significa che l'80 per cento del Vallone di Pirano è stato assegnato alla Slovenia, mentre il confine sulla terraferma è rimasto, in base alla decisione della corte, invariato. (segue) (Lus)
 
 
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..