AFRICA-ITALIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Africa-Italia: conclusa missione di Conte nel Sahel, sollecitato approccio "strutturale" per contrastare flussi irregolari
Roma, 16 gen 17:55 - (Agenzia Nova) - Il contrasto ai flussi migratori illegali, attraverso un approccio “strutturale” e condiviso a livello europeo, ma anche un maggior impegno per sostenere lo sviluppo e la stabilizzazione della regione del Sahel, in modo da impedire il proliferare del terrorismo. Sono questi gli impegni e le priorità emersi dalla missione di due giorni che il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha effettuato in Niger e Ciad, due paesi al cui interno transitano le principali rotte dei flussi migratori che dall’Africa sub-sahariana approdano in Libia e, da qui, verso le coste italiane ed europee attraverso il mar Mediterraneo. Quella di Conte è stata la prima visita di un premier italiano nella regione, a conferma del rinnovato interesse dell’Italia nei confronti del continente africano, già emerso dalla missione effettuata dallo stesso Conte in Etiopia ed Eritrea nell’ottobre scorso. Nel corso della due giorni, il presidente del Consiglio ha avuto dei colloqui con le massime autorità locali e ha incontrato i rappresentanti della comunità italiana nei rispettivi paesi, oltre a fare visita al contingente italiano della Missione bilaterale di supporto nella Repubblica del Niger (Misin) e ai centri di transito gestiti dall’Organizzazione internazionale per le migrazioni (Oim) e dall’Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati (Unhcr). (segue) (Res)
 
 
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..