ETIOPIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Etiopia: oltre 150 combattenti oromo ricoverati per sospetto avvelenamento (2)
Addis Abeba, 15 apr 15:51 - (Agenzia Nova) - Il governo etiope ha firmato l'accordo di riconciliazione con l'Olf ad agosto dello scorso anno ad Asmara, in Eritrea, consentendo di fatto ai membri del partito di opposizione etiope in esilio in quel paese di rientrare nel loro. L’accordo, che prevede la cessazione delle ostilità, è stato firmato dal presidente dell'Olf, Dawd Ibsa, e dal governatore dello stato regionale di Oromia, Lemma Megersa, in missione ad Asmara insieme ad una delegazione del governo etiope guidata dal ministro degli Esteri, Workneh Gebeyehu. In base all’accordo, l’Olf è da allora autorizzato a svolgere le sue attività politiche in Etiopia attraverso mezzi pacifici, mentre le due parti hanno concordato anche l’istituzione di un comitato congiunto per attuare l'accordo. L’annuncio giunge dopo che a luglio 2018 l’Olf ha dichiarato un cessate il fuoco unilaterale con il governo dell'Etiopia. “L’Olf per anni ha chiesto ripetutamente una risoluzione pacifica e negoziata dei problemi politici con il governo etiope e abbiamo recentemente ribadito il nostro appello, ma la richiesta di pace non ha ricevuto risposte adeguate per un lungo periodo di tempo”, aveva dichiarato l’Olf in un comunicato. (Res)
 
 
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..