SPECIALE INFRASTRUTTURE
 
Speciale infrastrutture: Russia-Zambia, accordo per costruzione centrale nucleare sarà firmato ad aprile
Lusaka, 21 feb 17:00 - (Agenzia Nova) - La compagnia nucleare statale russa Rosatom e il governo dello Zambia firmeranno un accordo per la costruzione di una centrale nucleare nel paese africano in occasione del prossimo forum Atomexo 2019, in programma a Sochi nel mese di aprile. Lo ha dichiarato ieri l’agenzia di stampa “Sputnik” il ministro degli Esteri zambiano Joseph Malanji, in visita a Mosca. “Lo Zambia è più che pronto per questo progetto, che avrà un valore di non meno di 16 miliardi di dollari. Si tratta di un programma la cui fase d'implementazione avrà una durata decennale, quindi non si potrà andare a meno di tale importo”, ha detto il ministro, aggiungendo che la posizione in cui sorgerà l’impianto non è stata ancora scelta. Nell’ottobre scorso era stato l’ambasciatore dello Zambia in Russia, Shadreck Luwita, a preannunciare la firma dell’accordo in occasione del forum Atomexo 2019, in programma il 15 e 16 aprile prossimi a Sochi. In vista della costruzione della centrale, nel febbraio 2017 la Russia e lo Zambia hanno firmato un accordo intergovernativo di cooperazione per la costruzione di un centro di scienza e tecnologia nucleari sul territorio dello Zambia. Quanto al settore minerario, il ministro zambiano ha dichiarato che il governo di Lusaka lavora per trovare rapidamente degli investitori e intende cooperare con la Russia, che offre un grande potenziale in quest'ambito. Il paese "è dotato di una grande varietà di minerali, quindi l'esplorazione è cardinale", ha detto Malanji, aggiungendo che le autorità di Lusaka stanno "cercando investitori in quel settore" per "coinvolgerli presto". Da questo punto di vista Malanji ha sottolineato il "grande potenziale della Russia", aggiungendo che lo Zambia "ha urgenza di svilupparsi" e di stringere "accordi formali nel settore". In questo senso, ha precisato, esistono intese che potrebbero essere firmate fra i due paesi, come già Lusaka e Mosca "si sono impegnati a fare in precedenza". Nello sviluppo del settore minerario zambiano, il ministro degli Esteri ha inoltre tenuto a precisare che il governo di Lusaka può svolgere solo un ruolo di facilitatore in un processo che dovrà essere gestito soprattutto tramite "l'impegno del settore privato". Quanto più rapidamente Lusaka riuscirà ad "impegnare il mondo delle imprese dalla parte russa oltre che dello Zambia, tanto meglio sarà per entrambi i paesi", ha concluso. (Rum)
 
 
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..