SPECIALE DIFESA
 
Speciale difesa: designazione Masood Azhar, Cina esorta Usa ad “agire con cautela”
Nuova Delhi, 28 mar 16:15 - (Agenzia Nova) - Gli Stati Uniti hanno fatto circolare tra i membri del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite una bozza di risoluzione per designare come terrorista globale Masood Azhar – fondatore di Jaish-e-Mohammad (Jem), l’organizzazione terroristica pakistana che ha rivendicato l’attentato del 14 febbraio a Pulwama, in India, in cui sono morti 40 agenti di polizia – a due settimane dalla “sospensione tecnica” della questione, chiesta e ottenuta dalla Cina. L’iniziativa, appoggiata dalla Francia e dal Regno Unito, è stata criticata dal governo cinese, secondo il quale la decisione di aggirare il Comitato antiterrorismo dell’Onu e di presentare una proposta direttamente al Consiglio non facilita la situazione. “Ciò non è in linea con una soluzione della questione attraverso il dialogo e i negoziati. Ciò riduce l’autorità del Comitato come principale organismo antiterrorismo del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite, non giova alla solidarietà e complica solo la questione”, ha dichiarato oggi un portavoce del ministero degli Esteri cinese, Geng Shuang. “Esortiamo gli Stati Uniti ad agire con cautela e ad evitare di portare avanti con forzature questa bozza di risoluzione”, ha aggiunto Geng. Il portavoce ha ribadito che Pechino “ha bisogno di più tempo per condurre un esame approfondito e completo” e che la richiesta cinese è “in linea con le procedure del Comitato”. Geng ha sottolineato la complessità della questione: “La designazione di Azhar implica una serie di fattori complessi e la Cina sta anche lavorando per individuare soluzioni adeguate attraverso il dialogo e il consenso. Il Consiglio di sicurezza dovrebbe agire in modo prudente per giocare un ruolo costruttivo e creare lo spazio necessario affinché le parti in causa dialoghino e negozino”. Masood Azhar, cittadino pakistano, 50 anni, ha studiato alla scuola islamica Jamia Uloom di Karachi, legata al gruppo militante Harkat ul-Ansar (Hua), attivo in Kashmir, a sua volta collegato con Osama bin Laden e al Qaeda, diventando insegnante della stessa scuola e membro del gruppo. Ha combattuto nella guerra in Afghanistan, nella quale è stato ferito. Divenuto segretario generale di Harkat, ha visitato molti paesi per reclutare affiliati e raccogliere finanziamenti; tra le sue destinazioni, Somalia, Zambia, Emirati Arabi Uniti, Arabia Saudita, Mongolia, Regno Unito e Albania. Arrestato nello Stato indiano di Jammu e Kashmir nel 1994 per le attività terroristiche di Harkat-ul-Ansar e dei gruppi derivati Harkat-ul-Jihad al-Islami e Harkat-ul-Mujahideen, è stato rilasciato nel dicembre 1999 in cambio della liberazione degli ostaggi del dirottamento a Kandahar, in Afghanistan, dell’aereo Indian Airlines Volo 814 proveniente dal Nepal e diretto a Nuova Delhi. (Inn)
 
 
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..