EUROPA ORIENTALE
Mostra l'articolo per intero...
 
Europa orientale: ministeriale Ince a Spalato, ribadita importanza del forum di dialogo anche per allargamento Ue
Zagabria, 11 giu 2018 19:01 - (Agenzia Nova) - Le sfide alla sicurezza in Europa, la gestione dei flussi migratori, il potenziamento delle connessioni regionali e le prospettive di allargamento all’Unione europea. Questi i temi principali affrontati oggi a Spalato nella riunione ministeriale organizzata dalla presidenza di turno croata dell’Iniziativa centro europea (Ince), forum di dialogo lanciato nel 1992 e che oggi conta 18 Stati: Albania, Austria, Bielorussia, Bosnia Erzegovina, Bulgaria, Croazia, Italia, ex Repubblica jugoslava di Macedonia (Fyrom), Moldova, Montenegro, Polonia, Repubblica Ceca, Romania, Serbia, Slovacchia, Slovenia, Ucraina e Ungheria. La ministeriale di Spalato ha segnato anche la prima missione all’estero per il nuovo capo della diplomazia italiana, Enzo Moavero Milanesi, il quale ha avuto diversi incontri bilaterali a margine della riunione nella località croata. “L'allargamento dell'Ue rappresenta una delle priorità principali della presidenza croata dell’Ince”, ha dichiarato oggi a Spalato la vicepremier e ministro degli Esteri di Zagabria Marija Pejcinovic Buric. Secondo quanto riferisce il sito di informazione "Direktno", Pejcinovic Buric ha detto che "l'allargamento rappresenta un investimento strategico nella pace, nella democrazia, nella sicurezza e nella stabilità in Europa". Si tratta inoltre, a detta del capo della diplomazia croata, "di un investimento nel progresso dei paesi del sudest europeo". (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..