ISRAELE
Mostra l'articolo per intero...
 
Israele: Netanyahu si assicura l'appoggio di 65 deputati, domani Rivlin assegnerà incarico (4)
Gerusalemme , 16 apr 13:32 - (Agenzia Nova) - Le elezioni dello scorso 9 aprile hanno visto un’affluenza in calo rispetto al 2015, che passa dal 72,36 al 68,38 per cento (numero totale elettori 4.335.320), con un picco minimo della partecipazione degli arabi (circa il 20 per cento della popolazione) che non ha superato il 50 per cento. Il Likud ha ottenuto il 26,45 per cento dei voti (1.138.772), aggiudicandosi 36 seggi, sei in più rispetto al 2015 quando aveva ottenuto il 23,40 per cento dei voti. Il partito Shas (ultraortodossi) hanno avuto il 5,99 per cento dei voti (869.257), in aumento rispetto al 2015 (5,73 per cento), ottenendo otto seggi, uno in più rispetto alle precedenti consultazioni. Migliorato anche il gradimento del partito Giudaismo unito nella Torah che passa dal 5,03 al 5,77 per cento, incrementando i seggi da sei a sette. L’Urwp (Unione partiti di destra) si è aggiudicata il 3,70 per cento, pari a cinque seggi. Infine, il partito dell’ex ministro della Difesa, Avigdor Liberman, Yisrael Beytenu con il 4,02 per cento delle preferenze si aggiudica cinque seggi, uno in meno rispetto al 2015. L’inflessione maggiore è quella subita dal partito Kulanu dell’ex ministro Finanze Moshe Kahlon, che con il 3,54 per cento delle preferenze si aggiudica quattro seggi, ben sei in meno rispetto al 2015. (segue) (Res)
 
 
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..