MADAGASCAR
Mostra l'articolo per intero...
 
Madagascar: l'attentato ad Antananarivo alimenta le tensioni fra sostenitori e oppositori del presidente Rajaonarimampianina
Antananarivo, 27 giu 2016 18:15 - (Agenzia Nova) - La situazione già tesa vissuta in Madagascar nelle ultime settimana è stata scossa ieri sera da un attentato avvenuto all’interno di uno stadio della capitale Antananarivo il cui bilancio provvisorio è di almeno due vittime e 70 feriti. L’attacco si è verificato durante un concerto gratuito organizzato nell’ambito delle celebrazioni per il 56esimo anniversario dell’indipendenza nazionale e, secondo quanto riferito da fonti della sicurezza, si è trattato di "un atto terroristico" condotto attraverso l'esplosione di una granata. Al momento non c'è stata alcuna rivendicazione, sebbene le forse di sicurezza ritengono che ci sia “una personalità nota” dietro all’episodio. Il primo ministro Olivier Solonandrasana Mahafaly ha visitato i feriti in un ospedale della capitale e ha definito l'attentato un atto "disgustoso e vergognoso". Già nel 2014 l'esplosione di una bomba nello stesso stadio aveva provocato la morte di un bambino e il ferimento di diverse altre persone. La situazione politica nel paese è da mesi estremamente caotica a causa delle forti tensioni fra i sostenitori e gli oppositori del presidente Hery Rajaonarimampianina. (segue) (Res)
 
 
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..