ROMANIA-UE
Mostra l'articolo per intero...
 
Romania-Ue: ambasciatore Bologan a “Nova”, presidenza di turno romena punta su coesione per rafforzare ruolo internazionale dell’Unione
Roma, 19 dic 2018 12:01 - (Agenzia Nova) - L’Unione europea non potrà diventare, senza una forte politica di coesione, un attore globale che conti davvero nei vari scenari internazionali, come nei rapporti con gli Stati Uniti, Cina e con altre realtà che potranno comparire all’orizzonte. Per questo motivo la presidenza di turno del Consiglio dell’Unione europea della Romania punta a recuperare i valori comuni, originari e concreti del progetto europeo per favorire la riduzione della disparità economiche sociali presenti nei territori e nelle periferie del Vecchio continente. L’ambasciatore della Romania in Italia, George Bologan, in un’intervista ad “Agenzia Nova” spiega così quali siano le priorità e il focus del prossimo semestre romeno di presidenza del Consiglio Ue, in vista del suo avvio ufficiale il primo gennaio 2019. Un’occasione per l’ambasciatore anche per ribadire l’impegno di Bucarest nel processo di adesione all’area Schengen, anche alla luce della recente l'adozione, da parte della plenaria del Parlamento europeo, della risoluzione che sollecita l'adesione immediata di Romania e Bulgaria nello spazio comune; conferme arrivate recentemente anche dallo stesso presidente della Commissione europea, Jean-Claude Juncker, che ha parlato di un possibile ingresso del paese nell’area di libera circolazione entro la fine del mandato dell’esecutivo comunitario. Bologan traccia, nel corso dell’intervista, un bilancio del suo mandato diplomatico in Italia a oltre due anni dal suo inizio evidenziando le radici storiche e culturali dei rapporti di amicizia tra i due paesi, legati da un partenariato strategico consolidato. (segue) (Gad)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..