BRUNEI
Mostra l'articolo per intero...
 
Brunei: le condanne internazionali non frenano l’adozione del Codice penale islamico (5)
Bandar Seri Begawan, 03 apr 12:58 - (Agenzia Nova) - Non tutte le nuove sanzioni previste dal Codice islamico del Brunei potranno essere inflitte ai non musulmani: gli articoli 82 e 84 del Codice, che sanzionano il “liwat”, il sesso anale, verranno applicati a prescindere dalla fede religiosa. Altre regole, come quelle relative alle relazioni sessuali extra-coniugali, o tra donne, verranno applicate solo se entrambi i soggetti sono di fede islamica. Non è chiaro, al momento, in che misura le nuove norme troveranno attuazione concreta: la lapidazione, ad esempio, prevede almeno sulla carta un onere della prova elevato, e il Brunei non esegue condanne a morte da decenni. La svolta ultra-conservatrice voluta dal sultano del Brunei sembra tesa soprattutto a irrobustire le credenziali del paese nel mondo musulmano, e a consolidare il consenso della parte conservatrice della società in vista del calo delle entrate petrolifere del Sultanato, che già negli ultimi anni ha dovuto fare i conti con la recessione economica. (segue) (Fim)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..