Esteri
Mostra l'articolo per intero...
 
I fatti del giorno - Africa sub-sahariana (2)
Roma, 05 apr 12:00 - (Agenzia Nova) - Congo-Kinshasa: Tshisekedi a Washington, chiesto sostegno Usa per sbarazzarsi della “dittatura” di Kabila - Il presidente della Repubblica democratica del Congo (Rdc), Felix Tshisekedi, in visita a Washington, ha chiesto il sostegno statunitense per sbarazzarsi del “sistema dittatoriale” del suo predecessore Joseph Kabila. “Sono qui per smantellare il sistema dittatoriale che era in atto nel mio paese”, ha detto Tshisekedi parlando nel corso di una conferenza al Council on Foreign Relations. “La mia presenza qui punta a chiedere agli Stati Uniti di accompagnarci in questa grande avventura il più a lungo possibile, senza questo supporto avremo difficoltà ad uscirne”, ha detto Tshisekedi, accusando il precedente governo di Kabila di “aver ritardato lo sviluppo del paese con la corruzione, la cattiva gestione e l'impunità endemica del paese”, tuttavia ha avvertito che non intende apportare “cambiamenti brutali” per evitare problemi nel paese. Il presidente congolese si è quindi detto preoccupato per la minaccia jihadista che incombe sulla parte orientale del paese (in particolare la provincia del Nord Kivu), paventando la possibilità che dopo la sconfitta dello Stato islamico in Medio Oriente e l’indebolimento dei gruppi jihadisti in altre aree dell'Africa l’estremismo islamico possa stabilirsi in Rdc e sfruttare illegalmente la ricchezza mineraria congolese per finanziare le sue attività. Anche per questo motivo, Tshisekedi ha quindi definito “un errore strategico” le sanzioni dell'amministrazione statunitense contro i leader della Commissione elettorale nazionale indipendente (Ceni) congolese. (segue) (Res)
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..