BANGLADESH
Mostra l'articolo per intero...
 
Bangladesh: Rana Plaza, metà dei superstiti disoccupata per problemi psicofisici (3)
Dacca, 17 apr 08:54 - (Agenzia Nova) - Il 24 aprile 2013 il Rana Plaza, un edificio di otto piani di proprietà di Sohel Rana, crollò a Savar, nell’area metropolitana di Dacca, provocando 1.135 vittime e oltre 2.500 feriti. Il complesso conteneva alcune fabbriche di abbigliamento, una banca, appartamenti e numerosi negozi, benché non fosse stato progettato per ospitare pesanti macchinari industriali. I negozi e la banca erano stati chiusi in seguito all’allarme suscitato da alcune crepe, ma non le fabbriche, che realizzavano abbigliamento per molti marchi internazionali (Adler Modemärkte, Auchan, Ascena Retail, Benetton, Bonmarché, Camaïeu, C&A, Cato Fashions, Cropp, El Corte Ingles, Grabalok, Gueldenpfennig, Inditex, Joe Fresh, Kik, Loblaws, Mango, Manifattura Corona, Mascot, Matalan, Nkd, Premier Clothing, Primark, Sons and Daughters (Kids for Fashion), Texman, The Children’s Place, Walmart e YesZee). (Inn)
 
 
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..