LIBIA-FRANCIA
 
Libia-Francia: Megerisi (Ecfr) a “Nova”, “Tripoli si sente tradita da Parigi”
Roma, 18 apr 18:24 - (Agenzia Nova) - La decisione del ministero dell’Interno del Governo di accordo nazionale (Gna) di Tripoli d’interrompere gli accordi di sicurezza con la Francia evidenzia “la rabbia e il senso di tradimento” da parte del Gna per il presunto appoggio garantito da Parigi al generale Khalifa Haftar. Lo ha detto oggi ad “Agenzia Nova” Tarek Megerisi, policy fellow presso l’European Council on Foreign Relations (Ecfr). Attraverso un comunicato stampa, il dicastero dell’Interno guidato dal politico di Misurata Fathi Bashagha ha annunciato lo stop agli accordi con la Francia, "a causa del sostegno di Parigi" al comandante dell’autoproclamato Esercito nazionale libico (Lna) del generale Haftar. “È un segno della rabbia e del crescente senso di tradimento che il Gna e tutti coloro che combattono contro Haftar provano nei confronti della Francia, che è apparentemente diventata il simbolo di tutti i sostenitori internazionali di Haftar. Non penso che sia una decisione molto saggia inimicarsi un membro permanente del Consiglio di sicurezza”, ha aggiunto l’analista. Stasera alle 21 italiane si terrà una riunione a porte chiuse dell'organo esecutivo delle Nazioni Unite incentrata sulla Libia. L'iniziativa giunge a seguito della mancata approvazione da parte del Consiglio di sicurezza della proposta di cessate il fuoco in Libia avanzata dal Regno Unito. Il progetto di tregua si è arenato a causa dell'opposizione della Guinea Equatoriale. (Asc)
 
 
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..