INFRASTRUTTURE
Mostra l'articolo per intero...
 
Infrastrutture: disputa porto Doraleh, Gibuti dovrà pagare 385 milioni di dollari a Dp World (2)
Gibuti, 05 apr 09:51 - (Agenzia Nova) - Secondo la presidenza gibutina, “la strategia di Dp World, che consiste nel tentare di opporsi alla volontà di uno stato sovrano, è al contempo irrealistica e destinata al fallimento. In ogni caso, la proliferazione delle procedure legali, le campagne di false notizie e i tentativi di intimidazione contro Gibuti non avranno alcun effetto sul caso. Per questo motivo – conclude la nota – un risultato equo di compensazione è l'unica opzione possibile per Dp World, in linea con i principi del diritto internazionale”. La nazionalizzazione del porto è giunta dopo che in precedenza un’altra sentenza della Lcia aveva definito “valido e vincolante” il contratto stipulato da Dp World per lo sviluppo del terminal. “La Corte ha stabilito che l'accordo di concessione del terminal container di Doraleh rimane valido e vincolante. Dp World ora rifletterà sulla decisione e rivedrà le sue opzioni”, recitava il comunicato. In base all'accordo di concessione firmato nel 2006, Dp World deteneva una quota del 33 per cento nel porto di Doraleh. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..