BUSINESS NEWS
 
Business News: Gibuti dovrà pagare 385 milioni di dollari a Dp World per disputa porto Doraleh
Gibuti, 07 apr 07:00 - (Agenzia Nova) - La Corte di arbitrato internazionale di Londra (Lcia), che sta mediando nella disputa che da mesi vede contrapposti il governo di Gibuti e l’operatore portuale emiratino Dp World, ha imposto al paese africano di sborsare 385 milioni di dollari di risarcimento per aver violato i termini del contratto stipulato fra le due parti nel 2006 per lo sviluppo del porto di Doraleh. È quanto si legge in una nota della stessa Corte, che ha inoltre conferito a Dp World il diritto di richiedere ulteriori danni se le autorità di Gibuti dovessero portare avanti i piani per lo sviluppo del terminal container del porto di Doraleh con qualsiasi altro operatore. Il terminal era gestito dall’operatore emiratino dal 2006, tuttavia nel febbraio 2018 Gibuti ha annullato il contratto, affermando che la sua sovranità nazionale fosse stata compromessa, e nel settembre scorso ha annunciato la nazionalizzazione “con effetto immediato” dello scalo portuale situato sulle coste del Mar Rosso, con l'obiettivo di “proteggere gli interessi fondamentali” del paese africano e “gli interessi legittimi dei suoi partner”. In una nota diffusa il 10 settembre scorso per comunicare la nazionalizzazione del porto, le autorità di Gibuti hanno sottolineato di aver rescisso il contratto con Dp World “a causa di gravi irregolarità”, definendolo “pregiudizievole per gli interessi fondamentali della Repubblica di Gibuti, per lo sviluppo del paese e per la sua capacità di controllare la sua infrastruttura più strategica”. (Res)
 
 
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..