PENISOLA COREANA
Mostra l'articolo per intero...
 
Penisola coreana: Seul di fronte alla sfida di un maggior protagonismo diplomatico
Seul, 17 apr 12:59 - (Agenzia Nova) - Il presidente della Corea del Sud, Moon Jae-in, vedrà misurata nei prossimo otto mesi la propria capacità di fare da arbitro e mediatore tra potenze competitrici e avversarie nell’Asia nord-orientale, per tenere in vita il processo di denuclearizzazione della Corea del Nord e di riconciliazione nella Penisola coreana. La scorsa settimana Moon si è confrontato a Washington con il suo omologo statunitense, Donald Trump: l’obiettivo del presidente sudcoreano è stato anzitutto quello di consolidare l’impegno dell’inquilino della Casa Bianca al dialogo con la Corea del Nord. I due vertici che hanno visto protagonisti Trump e il leader nordcoreano Kim Jong-un – quello di Singapore dello scorso giugno, e in particolare quello di Hanoi, lo scorso febbraio – non hanno prodotto una svolta concreta verso la denuclearizzazione della Corea del Nord e la sua riabilitazione all’interno della Comunità nazionale. La premessa dei due summit è che il confronto diretto tra i due leader, e l’assenza di intermediazioni potesse spingere Washington e Pyongyang oltre lo stallo diplomatico che per decenni ha caratterizzato i negoziati con il Nord. (segue) (Git)
 
 
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..