BOSNIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Bosnia: ambasciatore De Cardona sulla visita di Frattini a Sarajevo
Sarajevo, 17 apr 2010 13:57 - (Agenzia Nova) - L’ambasciatore italiano in Bosnia-Erzegovina, Raimondo De Cardona, ha accolto in modo “molto positivo” la decisione d’inviare un contingente militare in Afghanistan adottata lo scorso giovedì 15 aprile dalla presidenza tripartita della Bosnia-Erzegovina. “Siamo molto soddisfatti che la scelta sia intervenuta all’indomani della visita del ministro degli Esteri italiano, Franco Frattini – ha detto De Cardona in un’intervista a “Nova” –. Noi da tempo insistevamo affinché questo risultato fosse raggiunto, perché lo riteniamo un segno di una maturità ormai raggiunta dalle forze armate della Bosnia-Erzegovina e un passo in avanti verso la concessione da parte della Nato del ‘Membership action plan’ (Map)”, il primo passo verso l’adesione all’Alleanza atlantica. “Certamente il fatto che il paese si predisponga ad inviare truppe che verranno inserite nella missione Isaf è un segnale di grande rilievo – ha aggiunto l’ambasciatore – che non sarà certamente sottovalutato in vista dell’appuntamento a cui tutti guardiamo, cioè il prossimo vertice ministeriale della Nato, previsto per il 26 aprile a Tallinn”, la capitale estone. La scelta compiuta dalle autorità bosniache, ha sottolineato il diplomatico, “potrebbe risultare di grande importanza”. (segue)
(Bos)
 
 
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..