BOSNIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Bosnia: viceministro Trisic-Babic, le riforme per entrare nella Nato causeranno problemi
Roma, 07 lug 2010 13:19 - (Agenzia Nova) - La concessione del Membership action plan (Map) della Nato alla Bosnia-Erzegovina rappresenta un passo “molto importante verso l’Alleanza” ma l’attuazione delle riforme richieste “causerà molti problemi”: lo ha detto il viceministro degli Esteri della Bosnia-Erzegovina, Ana Trisic-Babic, in un’intervista concessa a “Nova”. “Vorrei ringraziare l’Italia e il ministro (degli Esteri, Franco) Frattini per aver sostenuto la Bosnia e per aver riconosciuto i progressi fatti nelle riforme della Difesa, dandoci l’opportunità di ottenere il Membership action plan”, ha detto la Trisic-Babic. Lo scorso 26 aprile a Tallinn, in Estonia, i ministri degli Esteri dei paesi membri dell’Alleanza hanno concesso a Sarajevo il Map, primo passo nel cammino verso l’integrazione alla Nato, a patto che vengano però attuate le riforme necessarie. “Essere nel Map non significa essere nella Nato. Si tratta comunque di un passaggio fondamentale. Questo processo impiegherà almeno 6 anni”, ha aggiunto il viceministro bosniaco. “Nell’arco di questo tempo - ha continuato - vedremo cosa deciderà la Nato. Il Map per noi è importante per le riforme necessarie. Tuttavia questa decisione causerà molti problemi a tutti per le condizioni imposte”. (segue)
(Asc)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..