SPECIALE DIFESA
 
Speciale difesa: Aung San Suu Kyi, terrorismo rimane una minaccia nello stato birmano di Rakhine
Naypyidaw, 21 ago 2018 15:45 - (Agenzia Nova) - Il terrorismo rimane una minaccia nello stato di Rakhine, in Myanmar, e potrebbe avere "gravi conseguenze" per la regione: lo ha detto oggi la leader birmana, Aung San Suu Kyi. "Il pericolo delle attività terroristiche, che è stata la causa iniziale degli eventi che hanno portato alla crisi umanitaria di Rakhine, rimane reale e presente oggi", ha detto nel corso di una conferenza a Singapore. "A meno che non venga affrontata questa sfida alla sicurezza, il rischio di violenza intercomunitaria rimarrà. È una minaccia che potrebbe avere gravi conseguenze, non solo per il Myanmar ma anche per altri paesi della nostra regione e oltre", ha aggiunto San Suu Kyi, che negli ultimi mesi ha ricevuto critiche per la gestione della crisi dei rifugiati musulmani rohingya, fuggiti in Bangladesh nell’agosto del 2017 in seguito alle violenze perpetrate dall’esercito birmano, definite dalle Nazioni Unite "pulizia etnica". Nell'ultimo anno, oltre 700 mila musulmani Rohingya sono fuggiti dal paese a maggioranza buddista nel vicino Bangladesh. Il Myanmar ha respinto le accuse di pulizia etnica e i resoconti delle violenze. (Inn)
 
 
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..