SPECIALE DIFESA
 
Speciale difesa: Stato islamico rivendica attacchi globali
Londra, 15 apr 15:45 - (Agenzia Nova) - Lo Stato islamico ha rivendicato una serie di attacchi avvenuti negli scorsi giorni in diversi paesi per dimostrare di costituire ancora una minaccia nonostante la sconfitta subita in Iraq ed in Siria. Lo riferisce il quotidiano britannico "The Times", commentando un comunicato emesso dallo Stato islamici nella giornata di ieri, 14 aprile, in cui il sedicente califfato ha rivendicato la responsabilità di 92 tra attentati suicidi, omicidi e attacchi dinamitardi che hanno provocato 362 morti in totale in Iraq e in Siria, ma anche in diversi paesi dell'Africa occidentale, in Libia, nel Sinai, in Somalia, in Afghanistan, in Russia e nel Caucaso. Secondo il comunicato dello Stato islamico, questa ondata di violenze coordinate farebbe parte di una campagna denominata "Vendetta per la Siria". Tuttavia, il "Times" sottolinea come molti degli episodi citati dal comunicato dello Stato islamico sembrino avere legami molto tenui o addirittura inesistenti con l'organizzazione terroristica. A ogni modo, nota il "Times", migliaia di miliziani dello Stato islamico sfuggiti alla sconfitta sul terreno in Medio Oriente e costituiscono ancora una seria minaccia per molti paesi e per la pace mondiale. (Res)
 
 
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..