SPECIALE DIFESA
 
Speciale difesa: Sudan, Onu nomina Nicolas Haysom emissario speciale nel paese
Khartum, 18 apr 15:15 - (Agenzia Nova) - L'Organizzazione delle Nazioni Unite ha nominato Nicholas Haysom emissario speciale per il Sudan. Lo ha annunciato ai media locali Stephane Dujarric, portavoce del Segretario generale delle Nazioni Unite, Antonio Guterres. L'avvocato sudafricano "farà tutto il necessario per sostenere gli sforzi dell'Unione africana" per la risoluzione della crisi sudanese, ha spiegato Dujarric, precisando che Guterres ha discusso al telefono con il presidente della Commissione dell’Unione africana, Moussa Faki Mahamat, per precisare le funzioni che Haizom ricoprirà in Sudan. Il funzionario ha già ricoperto ruoli simili in passato, avendo partecipato a missioni Onu in Somalia (dove il governo di Mogadiscio lo ha dichiarato persona non grata lo scorso gennaio), Afghanistan, Sudan del sud e nello stesso Sudan. Lunedì il Consiglio per la pace e la sicurezza dell’Ua ha condannato “fermamente” la presa del potere da parte dell'esercito in Sudan e ha chiesto alle autorità del Consiglio militare di transizione di trasferire il potere ad un'amministrazione civile entro 15 giorni, minacciando in caso contrario di sospendere il paese dall'organizzazione. Il Consiglio ha chiesto che “i militari sudanesi si facciano da parte e consegnino il potere ad un'autorità politica transitoria a guida civile, secondo la volontà popolare e l'ordine costituzionale, entro un periodo massimo di quindici giorni dalla data di l'adozione del presente comunicato. In mancanza di ciò, il Consiglio applicherà automaticamente l'articolo 7 del suo Protocollo, che prevede la sospensione della partecipazione del Sudan a tutte le attività dell'Ua fino al ripristino dell'ordine costituzionale”, conclude la dichiarazione. Nel frattempo il governo dell'Uganda si è detto disposto a offrire asilo al presidente deposto del Sudan, Omar al Bashir, che al momento si trova agli arresti in un luogo non noto. “Se Bashir chiederà asilo in Uganda, la questione potrà essere presa in considerazione dal presidente dell'Uganda”, ha detto il ministro di Stato per la cooperazione regionale, Okello Oryem, parlando alla stampa di Kampala al termine di un’audizione in parlamento. (Res)
 
 
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..