OSCE
Mostra l'articolo per intero...
 
Osce: presidente Sioi Frattini a "Nova", esperienza italiana può contribuire a risolvere "frozen conflict" in Europa
Roma, 17 gen 2018 13:07 - (Agenzia Nova) - L'esperienza italiana, basata sul dialogo e sul principio di inclusività, può contribuire a risolvere i "frozen conflict" sparsi nell'area orientale dell'Europa: è questo il parere del presidente della Sioi e nuovo rappresentante speciale della presidenza italiana di turno dell'Osce per la Transnistria, Franco Frattini. Intervistato da "Agenzia Nova", Frattini ha illustrato la situazione attualmente in corso nella regione separatista filorussa situata nell'area orientale della Moldova e il focus di questo suo incarico annuale. Attenzione particolare anche ai negoziati nel formato 5+2 (Russia, Moldova, Transnistria, Ucraina e l'Osce, cui si aggiungono Unione europea e Stati Uniti in qualità di osservatori) e sulla situazione interna al paese est europeo, minata da una marcata instabilità che rischia di ostacolare un positivo andamento del processo di risoluzione della questione transnistriana. Infine, un cenno sugli altri "conflitti prolungati" in Europa orientale e sulle capacità dell'Italia di contribuire a una loro positiva risoluzione. (segue) (Les)
 
 
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..