TIMOR EST
Mostra l'articolo per intero...
 
Timor Est: l’ex presidente Gusmao lancia un appello alla calma dopo gli episodi di violenza elettorale
Dili, 07 mag 2018 12:49 - (Agenzia Nova) - I cittadini di Timor Est si preparano a tornare alle urne il 12 maggio prossimo, per la seconda volta in meno di un anno, dopo mesi segnati dall’instabilità politica e in un contesto di crescente tensione sociale, causata anche dagli scarsi progressi sul fronte dello sviluppo economico e delle condizioni di vita. L’ex colonia portoghese di Timor Est è la più giovane democrazia asiatica e l’unico paese a maggioranza cristiana della regione assieme alle Filippine. Il piccolo Stato deve far fronte a gravissimi problemi di arretratezza e povertà: oltre un terzo dei suoi 1,3 milioni di cittadini vive con un reddito giornaliero inferiore a un dollaro, e un terzo della popolazione non ha accesso a fonti di acqua potabile e ai servizi sanitari. Le elezioni della prossima settimana verranno fronteggiarsi il partito Fretilin Mari Alkatiri, una coalizione di tre partiti guidati dal Congresso nazionale per la ricostruzione timorense (Cnrt) e il Partito democratico, che dopo le elezioni dello scorso anno aveva preso parte al governo di minoranza guidato da Alkatiri. (segue) (Fim)
 
 
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..