SPECIALE INFRASTRUTTURE
 
Speciale infrastrutture: Oman disposto a partecipare a progetto costruzione raffineria in Sri Lanka
Mascate, 25 mar 17:15 - (Agenzia Nova) - L’Oman è “entusiasta” di far parte del progetto per la costruzione di una raffineria petrolifera in Sri Lanka. Lo ha dichiarato il ministro del Petrolio omanita, Mohammed bin Hamad al Ruhmy, dopo che la scorsa settimana alcuni funzioni del dicastero avevano smentito l’interesse di Mascate per costruire un impianto di raffinazione del paese asiatico. Al Ruhmy ha partecipato insieme al premier dello Sri Lanka, Ranil Wickremesinghe, alla posa della prima pietra della raffineria da 3,85 miliardi di dollari che sorgerà ad Hambantota, sulla costa meridionale, che rappresenta il maggiore investimento diretto estero dell'isola. La scorsa settimana le autorità di Colombo avevano rivelato che l’Oman era intenzionato ad acquisire una quota del 30 per cento della futura raffineria, che verrà realizzata nei pressi del porto di Hambantota, attualmente in costruzione, controllato dalla China Merchants Port Holdings. Il Gruppo Accord con sede in India è il principale investitore nel progetto di raffineria. "Abbiamo investimenti cinesi, indiani e l'interesse dell'Oman. Ciò dimostra che Hambantota diventerà un’area di investimento multinazionale", ha dichiarato il premier dello Sri Lanka. Ad oggi Mascate non ha firmato alcun accordo per l’acquisto del 30 per cento della raffineria e lo scorso 20 marzo, il sottosegretario del ministero del Petrolio dell’Oman, Salim al Arufi, ha dichiarato che “nessuno” era a conoscenza dell’investimento. Il consiglio per gli investimenti dello Sri Lanka ha dichiarato la scorsa settimana che la Oman Trading International era disposta a fornire tutti i fabbisogni di materie prime della raffineria e ad assumere la commercializzazione dei prodotti petroliferi realizzati nella raffineria. Negli ultimi anni India e Cina hanno gareggiato per l'influenza politica nello Sri Lanka erogando importanti investimenti al paese asiatico. La Cina è inoltre il più grande acquirente di petrolio dell'Oman e a gennaio ha importato circa l'80 per cento delle esportazioni di greggio del sultanato. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..